Anche gli abitanti di Caltanissetta non si sono lasciati sfuggire l’occasione per farsi visitare e ricevere una diagnosi, un parere o un semplice consiglio dai medici volontari ‘reclutati’ dall’Ordine.

Nella prima tappa siciliana del progetto Piazza della Salute, sbarcata sabato e domenica scorsi nel capoluogo nisseno, grandi e piccini si sono messi in coda sotto al sole per incontrare gratuitamente pediatri, dermatologi, oncologi, diabetologi, cardiologi e assistere a una lezione sulle manovre salvavita tenuta dal personale del 118.

L’atrio di Palazzo del Carmine, sede del municipio, si è così trasformato in un villaggio della prevenzione e del benessere grazie agli stand informativi allestiti da Fimp, Fimmg e associazioni di volontariato, mentre i locali della pro loco sono stati trasformati in ambulatori temporanei dove effettuare le visite.

La manifestazione è stata inaugurata dal presidente dell’Ordine dei medici e degli odontoiatri, Giovanni D’Ippolito, insieme al presidente dell’Enpam, Alberto Oliveti, alla presenza del sindaco, Roberto Gambino, del prefetto, Cosima Di Stani, del presidente della Corte di Appello, Maria Grazia Vagliasindi, e dei rappresentanti delle cariche militari cittadine.

“Rafforzando l’alleanza con i cittadini – ha detto D’Ippolito – prendiamo il viatico per una strada ottima per migliorare la nostra sanità”.

Il presidente Oliveti ha sottolineato l’intenzione di ribadire il ruolo fondamentale per la salute del medico e la volontà di rilanciare un nuovo rapporto di cura che veda alleati medico e paziente.

“Il connubio tra téchne, intesa come coscienza tecnica, logos come capacità di ragionare sui dati, e filia quale capacità di compatire, entrare in empatia con il paziente – ha detto – sono il cocktail che deve caratterizzare la buona qualità del medico. Ci stiamo impegnando per diffondere questo progetto in dieci, cento, mille piazze italiane”.

Redazione

Foto di Walter Lo Cascio