I servizi digitali dell’Enpam si rinnovano. Da questa settimana gli iscritti possono testare la nuova area riservata e dare il proprio parere.

Per dare uno sguardo alla versione “Beta” della piattaforma Enpam, basta cliccare sul link consueto (https://areariservata.enpam.it) e inserire le proprie credenziali. Dopo la pagina di autenticazione comparirà un tasto che permetterà a chi lo desidera di accedere al nuovo ambiente.

In questa fase di test gli utenti possono utilizzare indifferentemente la nuova area riservata o quella vecchia per le funzioni di consultazione.

Chi invece ha necessità di inviare dei dati all’Enpam (ad esempio per comunicare un reddito o chiedere un riscatto), al momento, deve usare la versione tradizionale.

COSA CAMBIA

Le differenze sono in una maggiore velocità del sistema e nella presentazione di dati aggiornati in tempo reale (e non più periodicamente).

Il nuovo sistema assicura inoltre standard di sicurezza più elevati, una maggiore flessibilità e consentirà di aggiungere progressivamente ulteriori servizi.

Gli iscritti che testano il nuovo ambiente hanno anche la possibilità di inviare una propria valutazione e suggerire miglioramenti.